Mondavio
Nov 25 2019

Mondavio Pubblicato da Redazione Best Of The Apps


Con un tuffo nel passato ci immergiamo nell’atmosfera rinascimentale alla scoperta dei piatti tipici di Mondavio.

In occasione del weekend ci avventuriamo nelle Marche, scrigno di alcuni dei Borghi più belli d’Italia come Mondavio. Siamo in provincia di Pesaro e Urbino dove da una dolce collina, questo borgo medievale si affaccia sulla Valle del Cesano.

Avete già visitato questo splendido borgo? Se non lo avete fatto, o semplicemente se volete conoscere qualche particolarità in più, potete seguirci in un tour virtuale alla scoperta dei piatti tipici di Mondavio da gustare alla vista della maestosa rocca roveresca. 

Ops! Vi abbiamo già svelato il simbolo di Mondavio: la rocca, uno degli esempi più significativi di architettura militare delle Marche giunto ai nostri giorni perfettamente intatto.

Prima di anticiparvi tutti i segreti del borgo vogliamo raccontarvi i piatti tipici di Mondavio, i sapori e le tradizioni che lo rendono unico. Ricordate che potete acquistare i prodotti tipici delle Marche nel nostro negozio online! Cliccate qui.

Scopriamo insieme quali piatti tipici di Mondavio possiamo gustare durante la nostra visita.

I Tacconi allo “Sgagg”, chiamati anche tacconi allo sgaggio, sono per eccellenza il piatto tipico di Mondavio. Si tratta di una pasta di farina di grano, farina di fave e uova, preparata rigorosamente a mano. Nell’antica ricetta i tacconi venivano cucinati in brodo mentre oggi si preferisce un sugo semplice ottenuto facendo soffriggere l’aglio e il lardo. I tacconi prendono il loro nome “allo sgagg” proprio dal suono del lardo che soffrigge! Al soffritto viene aggiunto il pomodoro e il piatto è pronto per essere mangiato! Ci sembra di sentire già il profumo!

Continuiamo la scoperta dei sapori di Mondavio attraverso i formaggi affinati in grotta delle Affinità Gustative di Claudia Ridolfi. Questi pecorini vengono stagionati da Claudia nel suo laboratorio creato in una grotta proprio sotto il centro storico! Che sia affinato in crosta di vino, in foglie di alloro o semplicemente stagionato nelle botti di rovere, questo pecorino ci conquista a ogni morso!  

Vi avevamo già parlato di questi particolari formaggi, vi ricordate? Potete leggere l’articolo dell’intervista a Claudia per conoscere i segreti delle sue creazioni.  

Con il formaggio non può mancare anche un assaggio dei mieli della Fattoria Cuore e Capanna, come il miele alla curcuma e il miele al peperoncino che si sposa in maniera divina al pecorino!

Una fetta di formaggio e un cucchiaino di miele, un cucchiaino di miele e una fetta di formaggio… una goduria per il nostro palato!

E il dolce? Dovete assolutamente provare i tartufini di cioccolato del Maitre Chocolatier Davide Marcantognini. Sono dei cioccolatini artigianali dal cuore morbido e ricoperti da vari tipi di  granelle come cocco, nocciola e pistacchi. Uno tira l’altro!

Dopo questa breve guida ai sapori tipici di Mondavio ci avventuriamo alla scoperta del borgo. Siete pronti? Con lo zaino in spalla e la fotocamera alla mano iniziamo la nostra passeggiata.

Fin da subito veniamo ammaliati dalla bellezza della rocca, chiamata anche “gigante buono” perché non vi è stata combattuta nessuna battaglia. La sua costruzione risale alla fine del 1400 quando Giovanni della Rovere la commissionò al famoso architetto senese Francesco di Giorgio Martini, ideatore di molte fortezze marchigiane. Nel fossato attorno alla rocca vi è allestito un Parco Macchine da Guerra con delle riproduzioni a dimensione reale di catapulte e bombarde. Dopo qualche scatto fotografico oltrepassiamo il grande arco d’ingresso al centro storico e ci troviamo nella Piazza Giovanni della Rovere da dove si può ammirare la rocca in tutta la sua bellezza tra mastio, torrioni e camminamenti. I mondaviesi ci dicono che da qui i tramonti sono pazzeschi!

Una visita al museo della rocca è d’obbligo! Sui cinque piani del grande mastio è allestito il museo di rievocazione storica dove possiamo scoprire alcuni frammenti di vita quotidiana del ‘500 grazie a statue di gesso abbigliate con i costumi dell’epoca. Dalla sala del banchetto alla sala della tortura arriviamo fino al quinto piano dove è allestita l’armeria della rocca con le armi e le armature del ‘500. Un vero tuffo nel passato!

Riprendiamo il cammino fino a scoprire un altro piccolo gioiello di Mondavio: lo storico Teatro Apollo. Questo piccolo teatro, decorato in stile liberty, è un importante centro di aggregazione culturale e sociale per la comunità locale e anche quest’anno mette in scena una nuova stagione teatrale!

Prendiamoci un po’ di tempo per passeggiare tra i vicoli a mattoncini del centro storico in un percorso che ci fa scoprire la vera essenza di questo borgo pittoresco.

Qual è il momento migliore per visitare Mondavio?

Il periodo più suggestivo per visitare Mondavio è durante la settimana di ferragosto quando il borgo rivive la Rievocazione Storica della Caccia al Cinghiale. Una spettacolare festa dove per un giorno tutti possono diventare duchi e duchesse e vivere l’emozione del rinascimento indossando i tradizionali costumi di un tempo! 

Che sia estate o inverno è sempre il momento giusto per organizzare una visita al museo della rocca. Vedi gli orari di apertura!

Se dopo la visita al centro storico di Mondavio avete ancora un po’ di tempo a disposizione vi consigliamo di visitare anche il castello di Sant’Andrea di Suasa, una piccola frazione immersa nel verde delle campagne. Gli amanti dei borghi rimarranno stupiti dal grazioso centro storico al quale si accede da un’unica antica porta di ingresso. Ogni anno a gennaio questo piccolo borgo si anima di musica e stand gastronomici in occasione della Festa del Nino, dedicata al maiale.

A meno di 30 minuti di macchina possiamo raggiungere la città di Pergola, uno dei Borghi più belli d’Italia famoso per i Bronzi Dorati e per il tartufo. Qui si organizzano molti eventi e fiere enogastronomiche come la famosa Fiera Nazionale del Tartufo pregiato di Pergola e il CioccoVisciola! 

I piatti tipici di Mondavio sono solo alcune bontà che la regione Marche ci offre, per scoprire le altre deliziose curiosità di questa regione potete leggere il nostro articolo prodotti tipici delle Marche: un tour alla ricerca delle eccellenze! 

COMMENTI

avatar